Patente – CQC

Carta di Qualificazione del Conducente

Per condurre mezzi pesanti ad uso conto terzi, servizio pubblico persone o conto proprio, con mansione di autista. Per conseguire la CQC, bisogna sostenere degli esami a quiz dopo un corso con frequenza obbligatoria diviso in: CQC parte comune persone/merci 95 ore, a cui vanno aggiunte 35 ore per CQC persone o 35 ore per la CQC merci, per la parte pratica sono previste 10 ore di guida. Se il conducente volesse la CQC prima dei 21 anni per la patente CE o dei 23 anni per la patente D, le ore di teoria e di guida vanno raddoppiate. E’ possibile conseguire la patente C o D, anche durante il corso CQC.

Corsi “CQC”

Le lezioni per la CQC si adattano alle richieste del gruppo organizzato, con un massimo di 25 partecipanti, la frequenza è obbligatoria.
Durante il corso teorico e pratico, sono previsti controlli da parte di Ispettori di Motorizzazione o Polizia.
Si possono fare pochissime assenze che dovranno essere comunque recuperate prima della fine del corso.

Gli esami sono a quiz, con 70 domande, il tempo a disposizione è di due ore e si possono fare al massimo sette errori per superare la prova.

Organizziamo diversi corsi di conseguimento all’anno, è necessario però iscriversi per tempo, il numero dei partecipanti è limitato.

Un corso si sviluppa in 3-4 mesi, le lezioni sono serali dalle 18 alle 22 per due volte alla settimana e al sabato dalle 8 alle 14.

A chi serve la “CQC”?

A tutti i conducenti che svolgono professionalmente l’attività di autotrasporto di persone e di cose su veicoli per la cui guida è richiesta la patente delle categorie C, C+E, D e D+E.

La carta di qualificazione NON è richiesta ai conducenti:

a) dei veicoli la cui velocità’ massima autorizzata non supera i 45 km/h;
b) dei veicoli ad uso delle forze armate, della protezione civile, dei pompieri e delle forze responsabili del mantenimento dell’ordine pubblico, o messi a loro disposizione;
c) dei veicoli sottoposti a prove su strada a fini di perfezionamento tecnico, riparazione o manutenzione, e dei veicoli nuovi o trasformati non ancora immessi in circolazione;
d) dei veicoli utilizzati in servizio di emergenza o destinati a missioni di salvataggio;
e) dei veicoli utilizzati per le lezioni di guida ai fini del conseguimento della patente di guida o dei certificati di abilitazione professionale;
f) dei veicoli utilizzati per il trasporto di passeggeri o di merci a fini privati e non commerciali;
g) dei veicoli che trasportano materiale o attrezzature, utilizzati dal conducente nell’esercizio della propria attivita’, a condizione che la guida del veicolo non costituisca l’attività’ principale del conducente.


ATTENZIONE!
La circolare Prot. Div6 77898/8.3 del 10 agosto 2007 del Dipartimento per i Trasporti Terrestri chiarisce che:

Per quanto riguarda i conducenti di veicoli adibiti ad uso proprio, BISOGNA AVERE LA CQC, nel caso in cui il conducente del veicolo risulti assunto alle dipendenze di un’impresa con la qualifica di autista. In tal caso, infatti, non vi è dubbio che la guida del veicolo viene effettuata a carattere professionale. Va, inoltre, chiarito che non sono esentati dall’obbligo del possesso della CQC i conducenti di scuolabus per i quali era richiesto il CAP KD, a prescindere dal fatto che l’attività sia esercitata in conto proprio o per conto di terzi.

Il titolo ha una scade ogni 5 anni e il rinnovo si effettua con la frequenza obbligatoria di un corso di formazione periodica (rinnovo) di 35 ore obbligatorie presso autoscuola.